Biologa, Nutrizionista, Specialista in Patologia Clinica
Dott.ssa Claudia Abete: 333/ 60 71 641 - Biologa, Nutrizionista, Specialista in Patologia Clinica

Disturbi dell’Alimentazione

I disturbi dell’alimentazione si caratterizzano per l’alterazione del comportamento alimentare e dalla percezione dell’immagine corporea. Se ne distinguono fondamentalmente 3:

  1. Anoressia
  2. Bulimia
  3. Obesità

 

Anoressia nervosa
L’anoressia nervosa si distingue per un marcato rifiuto a mantenere il proprio peso corporeo al di sopra della soglia minima ritenuta normale rispetto ad età e statura del soggetto.
Il soggetto affetto da anoressia nervosa ottiene la perdita di peso desiderata per mezzo di drastiche diete e attività fisica eccessiva.
Egli presenta un’intensa paura di acquisire peso e questa paura diviene meno insistente con l’avanzamento del decremento ponderale. La visione del proprio corpo è distorta: il soggetto ritiene di essere sempre troppo grasso.
Anche nel momento di maggiore sottopeso, egli non crede di avere un problema, pur scandendo la propria esistenza sulla base di valutazioni del peso, ispezioni allo specchio. I livelli di autostima sono fortemente influenzati dal peso e dalla forma corporea; nelle fasi iniziali del disturbo, infatti, si osserva un incremento della propria autostima collegata alla perdita di peso e alle reazioni positive dell’ambiente.Dopo poco tempo però si ripropone l’insoddisfazione per il proprio aspetto fisico, a causa della distorsione della propria immagine corporea e compare il desiderio di dimagrire ulteriormente.
L’insorgenza dell anoressia nervosa si verifica generalmente nella prima fase adolescenziale, o in quella intermedia, spesso dopo una dieta o un evento stressante. E’ 10 volte circa più frequente nei soggetti di sesso femminile rispetto a quelli di sesso maschile.

Bulimia nervosa
La bulimia nervosa è caratterizzata da ricorrenti abbuffate, intese come il rapido consumo ( ad esempio nell’arco di 2 ore) di una quantità di cibo significativamente maggiore rispetto alla normalità, e contemporanea sensazione di perdere il controllo. In seguito a tale ingestione sono presenti delle condotte volte a eliminare questa quantità di cibo, come vomito autoindotto, abuso di lassativi, diuretici, digiuno o esercizio fisico eccessivo.
Le abbuffate avvengono solitamente in solitudine e di nascosto. Spesso sono programmate in anticipo e precedute da stai d’animo come solitudine, tristezza, noia, ansia o collera; l’ingestione del cibo avviene in modo vorace e non permette al soggetto di tenere conto del gusto degli alimenti e della loro gradevolezza.
E’ presente uno stato d’animo dissociato, con sensazioni di benessere simili a quelle derivate dall’assunzione di sostanze. Dopo poco però lo stato d’animo cambia nella direzione di vergogna, disgusto, disagio, depressione, sensi di colpa e crollo dell’autostima. Le abbuffate e le relative condotte compensatorie si verificano regolarmente ( almeno due volte alla settimana per tre mesi). Come nel caso dell’anoressia, il livello di autostima è profondamente influenzato dal peso( che rimane comunque nella norma) e dalla forma corporea.
Il disturbo compare solitamente nella tarda adolescenza o nella prima età adulta, in prevalenza in soggetti di sesso femminile, durante una dieta restrittiva causata dal sovrappeso.

Iperfagia
L’iperfagia è un disturbo del comportamento alimentare che consiste nell’aumento della sensazione di fame, che determina l’assunzione di una quantità di cibo superiore rispetto a quella che solitamente si dovrebbe mangiare. E’ un comportamento che deriva da una sensazione incontrollata, compulsiva, le cui cause vanno ricercate in disagi psicologici, che possono anche essere di natura incoscia e di cui il soggetto non ne è a conoscenza.
Alterazioni metaboliche, stati d’ansia, ipoglicemia, possono rappresentare altri motivi che scatenano l’insorgenza del disturbo.
Sintomi specifici: frequenti abbuffate; senso di vergogna che accompagna il soggetto.


Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, function 'udesign_footer_included' not found or invalid function name in /web/htdocs/www.nutrilabor.it/home/wp-includes/plugin.php on line 429